Archivio notizie

6 a 2 bugiardo, buona prova dei ragazzi di Chiaffarato

Pubblicato in Serie A2 - 2018-10-20 19:03:00

Risultato pesante che non rispecchia i valori espressi nei quaranta minuti di gioco.

Dal primo minuto per i padroni di casa: Moretti, Basso, Sgolastra, Guga, Manzoni. Mister Chiaffarato ritrova De Simone tra i pali e conferma Ferdinelli, Paz, Primavera e Leggiero.

Parte benissimo la squadra granata con Primavera lesto a rubare palla a Basso e a servire Ferdinelli, il capitano virtussino non si fa pregare e apre le marcature con una sventola all'incrocio. La risposta arriva dai piedi di Manzoni, il quale colpisce la traversa della porta difesa da De Simone. Ancora il capitano granata, questa volta su azione personale, realizza la rete del 2 a 0 con un destro che lascia poco spazio d’intervento a Moretti. Futsal Cobà ancora negli spogliatoi e Virtus Rutigliano in meritato vantaggio. I ragazzi di Mister Cafù alzano il baricentro, pressando in maniera incessante. I padroni di casa rischiano sin da subito la carta del portiere di movimento; mossa che produce i suoi frutti solo allo scadere della prima frazione. Virtus schiacciata nella propria area di rigore e locali che detengono il pallino del gioco. È Guga a trovare lo spunto giusto per la rete del 2 a 1 di Sgolastra, quest’ultimo deve solo spingere il pallone alle spalle di De Simone. La prima frazione di gioco si conclude con il vantaggio virtussino ma con i marchigiani in netta ripresa.

Nei secondi venti minuti di gioco la storia del match cambia drasticamente. Il Fustal Cobà lascia poco spazio ai ragazzi di mister Chiaffarato sempre attraverso la superiorità numerica configurata con situazione di portiere in movimento. Ed è proprio Douglas, in veste di portiere, a realizzare la rete del pareggio con una botta velenosa dalla distanza. Ferdinelli è l’uomo in più per i granata, una vera e propria spina nel fianco per i neroazzurri, solo l’estremo difensore locale può fermare le invettive del talento molese. È Guga a siglare la rete del vantaggio del Futsal Cobà con un fendente rasoterra imparabile per l’estremo difensore ospite. La rete del tre a due spiana la strada ai ragazzi di Mister Cafù; ad aggravare la situazione c’è l’ingiusta ed immotivata espulsione di Nicola Primavera, pedina essenziale per il tecnico conversanese (anche lui espulso per proteste). L’inferiorità numerica permette ai marchigiani di realizzare la rete che chiude moralmente il match, attraverso un tiro preciso di Manzoni che toglie la ragnatela dall’incrocio dei pali. Le successive due reti sono figlie di errori su quinto di movimento dei granata, che stanchi e stremati dalla continua pressione avversaria lasciano il campo ai neroazzurri. È Guga ad approfittarsene in entrambe lo occasioni realizzando la sua personale tripletta e chiudendo la disputa del PalaSavelli sul 6 a 2.

Risultato ingiusto e troppo pesante per i granata che dovranno riscattarsi immediatamente nella gara casalinga del 27 ottobre contro la Sandro Abate.

Virtus: De Simone, Catalano, Maggiolini; Ferdinelli(1'31".4'23" p.t.), Leggiero, Primavera, Paz, Pozzi, Dos Santos, Cordeiro, Lauro, Petrizzelli. All. Chiaffarato.

FUTSAL COBÀ: Moretti, Basso, Sgolastra, Guga, Manzoni, Torresi, Bagalini, Douglas,Prafenyuk, Lamedica, Mancini, Quondamatteo. All. Cafù 

Commenti