Archivio notizie

Luca Leggiero introduce la gara contro l'Atletico Cassano

Pubblicato in - 2018-11-03 12:10:00

Già uno dei leader dello spogliatoio della Virtus Rutigliano, Luca Leggiero ha già convinto mister Chiaffarato attraverso delle prestazioni eccellenti a consegnarli un posto di primo piano nella rotazione granata. Il giocatore classe 1984, originario di Monopoli, può vantare uno dei palmares più ricchi del girone C di serie A2. È proprio Lui ad introdurre la sfida alla squadra di mister Parrilla, caricando al massimo la squadra per questo cruciale quinto turno di campionato.

Come ti sei trovato in questi primi mesi da giocatore della Virtus Rutigliano?

“Mi sono trovato molto bene. Tutti mi hanno accolto alla grande e mi hanno fatto sentire fondamentale in questo progetto. Dal presidente a tutto lo staff, dal mister a tutti i miei compagni di squadra.”

Come state preparando l’importantissimo derby contro l’Atletico Cassano?

“In maniera molto tranquilla. Per prima cosa abbiamo cercato di recuperare tutti i giocatori dai vari acciacchi (compreso me). Poi abbiamo cercato di capire come poterli mettere in difficoltà e cosa fare per difenderci al meglio.”

Che squadra Vi aspettate di trovare sabato al Palasport di Cassano delle Murge ?

“Loro sono una buona squadra. Sia qualitativamente che numericamente sono superiori a noi, quindi ci aspettiamo una squadra che vorrà fare la partita. Ma noi non abbiamo assolutamente paura di andare lì - a Cassano - a giocarci la nostra partita.”

Quali sono i tuoi obiettivi per questo campionato 2018/2019?

“ I miei obiettivi sono quelli di tutta la squadra. Cercare di fare il massimo per raggiungere subito l'obiettivo della salvezza e poi magari....chissà!!! Siamo una squadra che ha tanti giocatori giovani, quindi è fondamentale anche dare il tempo a loro di inserirsi al meglio.”

Paolo Rotondo è attualmente un giocatore biancazzurro, ma è stato un atleta importante per la Virtus realizzando 200 reti. Come vivrete - da squadra - questa sfida nella sfida ?

“Sicuramente Paolo è stato un giocatore importante per la Virtus, ma oggi è un giocatore del Cassano, quindi dobbiamo preoccuparci di lui come di tutti gli altri atleti. Ovviamente dobbiamo stare attenti perché lui è un grande calciatore. Per me sarà un piacere rincontrarlo perché ci ho giocato insieme diversi anni.”

 

Commenti